Cervicale infiammata cosa fare

Per affrontare al meglio il problema della cervicale infiammata cosa fare?

Vediamo insieme come capire se si ha un’infiammazione della zona cervicale e cosa è importante fare per alleviare i dolori e i fastidi che ne derivano per poter tornare presto alle attività quotidiane liberi dal dolore.

Quali sono i sintomi della cervicale infiammata?

Ti fa male il collo, magari ti gira la testa e hai anche la nausea: non allarmarti potrebbe essere la tua amica cervicalgia!

Magari hai preso un colpo di freddo o hai fatto un movimento sbagliato oppure hai passato troppe ore in una posizione scomoda per via del lavoro o di altre attività ed ecco che ti si è infiammata la parte più alta della colonna vertebrale.

Oltre che al dolore possono comparire diversi sintomi tipici come tensione muscolare, difficoltà nei movimenti del collo e come abbiamo detto prima, nausea e vomito in alcuni casi e anche vertigini.

I dolori possono irradiarsi anche verso le spalle o verso il capo: da qui mal di testa, formicolii alle braccia e irrigidimento dei muscoli degli arti superiori.

Anche artrosi ed ernie del disco possono provocare questo problema.

Spesso i muscoli del collo si infiammano e danno origine alla cervicalgia.

Cosa fare per cervicale infiammata

Allora ti starai chiedendo cosa puoi fare per ridurre l’infiammazione in breve tempo. Vogliamo fare una parentesi sull’importanza della prevenzione in questi casi. 

Si perchè adottando alcuni accorgimenti e abitudini corrette possiamo limitare al massimo la comparsa di questo fastidioso e debilitante problema.

  • Possiamo per esempio agire sul nostro stile di vita: fare attenzione alla propria forma fisica, praticare allenamenti e sport in modo regolare e corretto, avere un’alimentazione sana sono tutti fattori che aiutano a mantenere la muscolatura allenata, forte e tonica ed evitare strappi e contratture.
  • Mantenere un peso corporeo corretto aiuta a non caricare le articolazioni e quindi è fondamentale anche in questo caso.
  • Praticare stretching prima di fare sport e anche dopo l’attività fisica è un’abitudine che dovremmo avere per scongiurare il più possibile strappi o sovraccarichi.
  • Anche cercare di mantenere una giusta postura sia al lavoro che in altre attività è importante per non far insorgere infiammazione nella zona del collo.
  • Con il giusto sostegno alla schiena quando siamo in posizione seduta e mantenendo il capo e le spalle non troppo inclinati evitiamo di caricare il collo.
  • Anche alzarci e sgranchire il corpo è fondamentale.

Ma se, nonostante questi accorgimenti, il problema arriva comunque vediamo allora cosa fare per risolverlo.

Cosa prendere per la cervicale infiammata

Se i sintomi non sono eccessivi o se in qualche modo li riconosciamo perché purtroppo li abbiamo già sperimentati, non è necessario rivolgersi subito al medico.

Al contrario se abbiamo sintomi nuovi o molto invalidanti ed eccessivi possiamo contattare il medico che ci dirà cosa fare.

Per gestire il problema spesso molti assumono farmaci antinfiammatori non steroidei, i cosiddetti FANS, o per via orale o attraverso pomate o cerotti che sono in grado di rilasciare il principio attivo che serve a togliere il dolore e a sfiammare.

Quale antinfiammatorio prendere per la cervicale?

Diciamo che i farmaci anti infiammatori non possono essere assunti per periodi prolungati perché possono causare problemi gastrici e altri effetti indesiderati.

Quindi, se in fase acuta non possiamo fare a meno di assumere qualche farmaco antidolorifico, facciamolo ma possiamo anche considerare una strategia che prescinde dai farmaci e che ci aiuterà a ripristinare la funzionalità del collo e prevenire attacchi nel futuro.

Uno di questi può essere la fisioterapia e anche la ginnastica posturale che aiutano a rafforzare i muscoli e a dare elasticità agli stessi.

Esistono poi delle sostanze antinfiammatorie naturali che sono molto efficaci e possono essere assunte in qualsiasi momento senza dare effetti collaterali, quindi non danneggiando stomaco e fegato.

Vediamone alcune.

Miglior antidolorifici per cervicale

L’aloe vera ha un’azione lenitiva e riduce l’infiammazione.

L’artiglio del diavolo è un antinfiammatorio naturale che dona sollievo ai dolori muscolari e articolari quindi adattissimo al nostro problema al collo.

Anche l’arnica è una sostanza antinfiammatoria naturale utilissima per problemi di cervicalgia e cervicobrachialgia.

Tutti questi e altri composti sotto forma di oli, pomate, infusi possono essere utilizzati per combattere in modo naturale e senza effetti indesiderati i problemi al collo. 

Ti chiederai: esiste un prodotto che contiene questi e altri componenti naturali con azione analgesica e anti dolorifica tutti insieme?

cervicalix

Bene, ti farà piacere sapere che la pomata Cervicalix è proprio quello che stai cercando per combattere su tutti i fronti la tua cara ‘amica’ cervicale!

Grazie alle azioni sopra esposte dei suoi componenti, quali arnica, artiglio del diavolo, mentolo, aloe e canfora potrai gestire al meglio l’infiammazione dolorosa del collo con un’unica soluzione: Cervicalix.

Lascia un commento