Cervicale e acufeni sono collegati, scopri perché

Cervicale e acufeni sono collegati? In questo post capirai i motivi per i quali è possibile che si crei questa connessione, nonché i metodi da noi consigliati per contrastare la problematica.  

Cervicale e acufeni
Per comprendere il collegamento tra le due cose partiamo dall’analizzare gli acufeni.

Cosa sono gli acufeni?

Gli acufeni sono spesso descritti in parole povere come dei persistenti ronzii nelle orecchie che, nei casi più gravi, possono addirittura arrivare ad essere insopportabili. Ronzii, cigolii, rumori dai toni bassi: questi sono solo alcuni dei suoni percepiti da chi soffre di questa condizione, certamente invalidante ad alti livelli, ma che non può essere classificata come malattia.  

Quali sono le cause del problema? 

Questa condizione può derivare da una pluralità di cause molto vasta. Il problema è infatti da ricercarsi in possibili danni neurologici, stress, infezioni all’orecchio, presenza di corpi estranei, allergie che impediscono un corretto drenaggio dei fluidi, nell’accumulo di cerume, in problemi all’articolazione temporo-mandibolare o, appunto, in problemi alla cervicale. Noi ci occuperemo per lo più di quest’ultima causa, appunto la tensione cervicale, sulla quale è possibile intervenire in modo diretto per ottenere dei primi importanti benefici.

I possibili collegamenti fra acufeni e cervicale

È importante chiarire che la connessione fra cervicale e acufeni è possibile, ma non è sempre la ragione del problema; è quindi bene fare attenzione prima di attribuire subito la causa dei ronzii ad una qualche problematica del collo, perché va tutto verificato e la situazione si modifica da caso a caso. Nel momento in cui, però, dovesse trattarsi proprio di un problema di tensione muscolare, allora siamo felici di dirti che puoi trovare una SOLUZIONE EFFICACE: proseguendo con la lettura scoprirai infatti come alleviare il tuo dolore.

Una volta chiarito questo punto, possiamo affermare che i muscoli e le vertebre cervicali abbiano un collegamento con i disturbi dell’orecchio quando gli acufeni non sono continuativi e si presentano più che altro come un rumore (una sorta di fruscio), che oltretutto si intensifica o si riduce in base al posizionamento e alla rotazione del collo. I due elementi potrebbero essere collegati anche se si riscontrano dei dolori ai trapezi e della cefalea connessa alla tensione muscolare. Il collegamento fra cervicale e acufeni si registra per via di alcuni particolari meccanismi anatomici che vedremo nei prossimi paragrafi. 

Muscoli cervicali in prossimità dell’orecchio

Un primo collegamento fra acufeni e cervicale potrebbe essere da ricercarsi in problemi di mobilità del collo. Un collo molto teso a livello muscolare, e conseguentemente poco mobile, crea difficoltà da più punti di vista, se in più vanno ad aggiungersi i ronzii alle orecchie significa che la situazione necessita di un rimedio. Esistono infatti alcuni muscoli del tratto cervicale che si inseriscono in prossimità dell’orecchio: nello specifico ci riferiamo al muscolo sternocleidomastoideo, che si inserisce nelle vicinanze del padiglione auricolare. Un’eventuale tensione muscolari in questa zona potrebbe rappresentare una causa di ronzii o rumori bassi che, per quanto non così frequenti, possono generare numerosi fastidi nell’arco della giornata del paziente.

Com’è possibile eliminare questa tensione muscolare nella zona cervicale? In che modo possiamo intervenire per far diminuire gli acufeni?

La soluzione che ti proponiamo sia chiama Cervicalix, il primo trattamento in crema a base di arnica in grado di porre rimedio ai problemi di tensione dei muscoli della cervicale e agli annessi dolori. Grazie a Cervicalix metterai fine ai ronzii dettati dall’irrigidimento e tornerai a muoverti e a vivere le tue giornate con maggiore serenità.

 Acufeni da infiammazione della cervicale 

Alle prime tre vertebre cervicali corrispondono importanti punti che si collegano anche ai centri nervosi della vista, dell’udito e del sistema neurovegetativo. Quando si verifica un’infiammazione di uno di questi punti, allora tutti i centri dell’encefalo entrano in uno stato di allerta. Per questa ragione chi soffre di infiammazioni alla cervicale riporta spesso anche altri sintomi, quali cefalea, vertigini e appunto acufeni. Contro le infiammazioni della zona cervicale puoi ricorrere alla pomata, le cui proprietà permettono di ridurre lo stato di infiammazione e, di conseguenza, anche mal di testa, tensione e ronzii alle orecchie. 

Acufeni connessi a cervicale e mandibola 

La mandibola e l’articolazione temporo-mandibolare (collocata medialmente al meato acustico esterno – possiede il compito di articolare l’osso mandibolare con quello temporale) possono generare diversi problemi tanto all’orecchio quanto al tratto cervicale. La causa degli acufeni potrebbe perciò essere da ricercare proprio in un malfunzionamento di questi elementi, che vanno fatti controllare da degli specialisti (odontoiatra e otorino). È dunque possibile che a causa di un problema di acufeni ve ne sia uno prettamente mandibolare e la cosa è facilmente spiegabile se si pensa alla vicinanza anatomica tra la mandibola/l’articolazione temporo-mandibolare e l’orecchio, nonché l’esistenza di un legamento (disco-malleolare) che collega proprio questi elementi.     

Vuoi mettere fine al dolore cervicale e ai problemi di acufeni ad essa collegati?  

Contro la tensione muscolare della zona cervicale e contro gli annessi problemi di acufeni oggi puoi fare appello ad un’arma efficace e sicura: la crema a base di arnica Cervicalix.

“Dopo una settimana di utilizzo posso dire che è un ottimo prodotto, ho speso un sacco di soldi in terapie varie senza avere mai beneficio. Applico la crema mattina e sera e per il momento non ho più avuto nessun episodio importante di dolori cervicali o emicrania… Ottimo!” – Alessandro N. (un cliente Cervicalix).

Se anche tu, come tantissimi altri clienti Cervicalix, vuoi mettere fine ai problemi di cervicale e alle relative conseguenze, puoi ricorrere ai trattamenti cervicale con la crema a base naturale che, se applicata tutti i giorni, riduce in modo costante e graduale i fastidi muscolari al collo, le cefalee, i mal di testa e gli acufeni da cervicale.

Lascia un commento