Nervi accavallati sintomi, cause e rimedi

Se hai una parte del corpo indolenzita e dolorante potresti pensare che si tratti di un accavallamento di un nervo e, dal momento che vuoi sapere tutto in merito, cerchi su internet: “Nervi accavallati sintomi, cause e rimedi”.

Vediamo allora come possiamo capire se si ha realmente questo problema e cosa fare se ti si accavalla un nervo.

Accavallamento nervi cause

Avete mai provato un dolore che parte da dietro all’orecchio, si irradia lungo il collo e magari raggiunge anche la spalla e la schiena?

Quello che subito pensiamo è che sia causato da un nervo accavallato, anche se in realtà questo è un termine non proprio esatto e ora ti spiego perchè: i nervi non possono accavallarsi perchè sono strutture tese ma, se generano dolore, questo è dovuto ad una contrazione o pressione esercitata dai muscoli infiammati sul nervo.

Quindi la causa del tuo dolore è la tensione e l’infiammazione dei muscoli che vanno a premere sul ‘povero’ nervo.

Detto questo, per comodità e per capirci meglio parleremo comunque di nervi cosiddetti ‘accavallati’.

Perché si accavallano i nervi delle gambe, della schiena, del collo e di altre parti del corpo?

Possono esserci diverse cause che provocano questo problema.

La più frequente è di origine psicologica ed emotiva: ansia e stress infiammano i muscoli che vanno a premere sui fasci nervosi.

Anche una vita sedentaria con posizione scorrette durante il giorno o durante il riposo notturno possono infiammare la schiena o la zona cervicale.

Inoltre le tendiniti causate da sovraccarico possono generare questo fastidio.

Infine possiamo anche dire che sbalzi termici possono dare origine a questa problematica.

Facciamo una breve panoramica di dove si accavallano i nervi più frequentemente.

Accavallamento dei nervi del collo

Succede spesso di avere un nervo accavallato del collo e questa è la situazione più frequente proprio perché in questa zona del corpo si concentrano le tensioni emotive e lo stress.

Ecco che poi subentrano problemi di cervicale infiammata, dolori e rigidità.

Nervi accavallati della schiena

Sicuramente la schiena è una delle zone sottoposte a maggio sovraccarico, soprattutto da chi svolge lavori o attività che richiedono sollevamenti e posture scorrette.

Capita spesso di avvertire tensione che provoca un dolore fisso nella zona lombare, così da generare il famoso ‘colpo della strega’.

Accavallamento dei nervi del piede

Si parla di nervi accavallati piede solitamente perché compressi a causa di uno stiramento, di un gonfiore dovuto a qualche trauma o a causa di movimenti e calzature errate.

Un sovraccarico può generare questo problema a uno o ad entrambi i piedi.

Nervo accavallato della  mano

Anche in questo caso, meno frequente rispetto ad altri, può capitare che un trauma o una tendinite possano portare a infiammazione dei muscoli e dare dolore e difficoltà nei movimenti delle mani.

Nervi accavallati sintomi e conseguenze

I sintomi più comuni, a prescindere dalla zona colpita sono: intorpidimento della zona,formicolii, dolore, bruciore.

Se vengono colpiti da questo problema le braccia o le gambe, possono presentarsi crampi e limitazione nei movimenti.

Se invece la parte interessata è la schiena e le zone interscapolari, si può avvertire una sensazione come di spillo o aghi piantati nei muscoli.

Quando colpisce il rachide cervicale si ha un forte dolore che si estende dal collo ai muscoli trapezi.

Se non si adottano degli accorgimenti per limitare queste contratture e tensioni muscolari, il problema rischia di diventare cronico.

Ecco che quindi si rivela importante capire come sciogliere la tensione dei muscoli.

Nervi accavallati rimedi: come sciogliere un nervo accavallato?

Se è possibile, il riposo è necessario per aiutare a sfiammare la zona. Gli impacchi caldi sono utili per sfiammare e alleviare il dolore.

Esiste poi una tecnica di caldo/freddo che consiste nel porre una borsa dell’acqua calda sulla zona dolorante per circa tre minuti, alternata con una borsa del ghiaccio per altri tre minuti. In questo modo si crea un effetto vasocostrittore che aiuta a sfiammare la parte.

Questa tecnica casalinga molto semplice va ripetuta più volte nell’arco della giornata. 

L’assunzione di farmaci antidolorifici e antinfiammatori può essere valutata per pochi giorni e comunque se non si hanno problemi gastrici o epatici.

Fare stretching aiuta molto ad allentare la pressione sul nervo e riduce il dolore.

Massaggi specifici sono un vero toccasana. 

Ma come massaggiare un nervo accavallato?

In questi casi è sempre opportuno farsi massaggiare da personale competente ed esperto. L’uso di pomate ad azione antinfiammatoria è una valida alternativa.

Anche agire sullo stile di vita ci aiuta a ridurre i sintomi e le recidive: cercare di mantenere una postura corretta nelle attività lavorative e in auto e svolgere una regolare e corretta attività fisica.

Se il dolore è insopportabile e compaiono sintomi di altra natura è sempre opportuno rivolgersi al medico.

Nervi accavallati rimedi naturali

Cosa mettere su un nervo infiammato? Tra i rimedi naturali che vogliamo proporvi c’è una crema antinfiammatoria biologica che ha un effetto decontratturante e antidolorifico: Cervicalix.

Applicata sulla parte dolente aiuta a rilassare la muscolatura contratta e riduce la tensione e il dolore.

offerte cervicalix

Grazie all’azione dell’arnica e dell’artiglio del diavolo aiuta a sfiammare e riduce i sintomi in maniera significativa.

L’azione lenitiva dell’aloe unita all’azione anestetica della canfora e del mentolo contribuiscono ad un effetto significativo sulla riduzione dei sintomi.

Cervicalix è la soluzione rapida e naturale se hai un ‘nervo accavallato’ perché scioglie le contratture muscolari.

Lascia un commento